Accesso utente

101 o quanti diavolo erano...

Sono passati tre mesi da quel 19 aprile 2013 che vide Prodi ottenere nel IV scrutinio per l'elezione del Presidente della Repubblica solo 395 voti rispetto ai 504 necessari per l'elezione. La questione sembra sepolta. Ne affiora al massimo qualche citazione, usata secondo la personale lettura degli eventi. Oppure ne resta solo il condensato politico nel quesito proposto da Bersani come tema congressuale, se noi si intenda fare un partito o organizzare uno spazio politico.

L'ultima Assemblea nazionale del PD e i "servizi"

Su pd2.it abbiamo spesso accennato o affrontato il tema dei "servizi" per un partito partecipato, quelli di natura informativa, quelli relazionali di confronto, quelli di supporto organizzativo, quelli di consultazione, ecc. Nel tempo ho notato che questo concetto è per alcuni chiarissimo mentre altri hanno bisogno di vederne il senso attraverso qualche esemplificazione. Ecco un ottimo esempio.

uso della rete nella gestione politico-organizzativa del partito

Per non lasciare nel generico il riferimento critico alla mancanza di visione sull'uso della rete nella gestione politico-organizzativa del partito contenuto nel post precedente, vediamo di fissare almeno per titoli i distinti campi di intervento. 

Il PD, cioè "partito" e "democratico"

Un ragionamento sul Partito Democratico, in quattro parti.

1. Le ragioni semplici di un partito largo

Perché puntare ad essere un "partito largo"?

Primo. Non possiamo fare a meno di avere militanti e simpatizzanti, informati, effettivamente partecipanti, conseguentemente motivati, e quindi capaci di far vivere le nostre proposte e le nostre battaglie nei luoghi di vita e di lavoro. Questa capacità di prender parola positivamente e di contrastare le retoriche dell'avversario che tanti media si adoperano per far diventare senso comune

I servizi di interazione nel Sistema informativo per la partecipazione del PD

Presto sarà possibile valutare la realizzazione di alcuni dei servizi indicati nel documento progettuale iniziale. Questo lavoro si sta svolgendo nell'area web riservata ai partecipanti all'iniziativa. Ma nel momento in cui andiamo ad aprire anche il capitolo dei servizi di interazione, che sono decisivi per la qualità complessiva della proposta, riteniamo di aprire su pagine pubbliche un confronto preliminare, attraverso i commenti a questo articolo.

Emergenza e ricostruzione

L'evento era ampiamente preannunciato. Ieri sera è divenuto un fatto. Con un ritardo finale nella salita al colle che dice tutto della difficoltà attuale della discussione in seno al PDL e di probabili futuri più ampi sommovimenti e riposizionamenti in quel campo. Il Governo Monti nasce per farci uscire da una morsa. E' cosa diversa da quell'intesa larga di cui avevamo segnalato la necessità per la ricostruzione. Ma l'uscita dalla morsa non sospende nè sposta la necessità di ricostruzione. Come sottolineava ieri Bersani, "da domani si può cominciare a lavorare senza favole e mistificazioni"; credo sia la differenza più grande della fase che si apre. Si riveleranno puerili le pretese di questi giorni di ritagliare gli spazi del Governo e si rivelerà forse una pistola scarica anche la minaccia di poter staccare la spina al Senato.

Manifestazione nazionale del PD, Roma 5 novembre

Sabato saremo in piazza, per dire ad alta voce la nostra volontà di ricostruire l'Italia. Lo diciamo forte, mentre le retoriche interessate di chi ci ha trascinati a questo punto pretenderebbero di dipingere un Paese senza alternative. Ci saremo con le nostre proposte e con le nostre bandiere, convinti che il Partito Democratico debba e possa essere la leva per una riscossa civile, per una ricostruzione di futuro.

Molti di noi saranno in piazza sabato portando anche il segno della iniziativa che stiamo sviluppando su pd2.it. La fiducia nel ruolo che il partito potrà svolgere passa per l'impegno a renderlo adeguato alle sfide e dunque percepito come utile dagli italiani.

[in coda all'articolo tutte le foto della giornata e il link all'intervento di Bersani]


 L'Italia di domani 

 le proposte del partito democratico 

L'indice delle pagine sul sito PD  -  Visualizza online la brochure

"L'Italia di domani" era anche il tema della Festa Democratica nazionale tenuta a Pesaro. Puoi rivedere l'intervento conclusivo di Bersani su Youdem.tv o leggere il testo integrale sul sito nazionale.

Condividi contenuti