Accesso utente

PD gruppi

Tonini: Nessuna sorpresa no a impeachment

PD Senato - Mar, 11/02/2014 - 01:00
Amarezza per gara a chi la spara più grossa
Categorie: PD gruppi

Spilabotte: Area industriale necessita di interventi urgenti di manutenzione

PD Senato - Mar, 11/02/2014 - 01:00
La senatrice Pd ha scritto al ministro Lupi
Categorie: PD gruppi

Filippin, Santini: Tribunale di Bassano aperto per altri 5 anni

PD Senato - Mar, 11/02/2014 - 01:00
Ammissione dei problemi della riforma
Categorie: PD gruppi

ENERGIA E CLIMA: DE ANGELIS (PD), "EUROPARLAMENTO INDICA OBIETTIVI AMBIZIOSI E VINCOLANTI"

PD eu - Mer, 05/02/2014 - 01:00

"Con il voto di oggi il Parlamento europeo conferma obiettivi ambiziosi e vincolanti sulle politiche energetiche e climatiche al 2030. Così facendo, mette la Commissione davanti alle sue responsabilità".

Lo dichiara Francesco De Angelis, eurodeputato del Pd membro della Commissione Industria, ricerca, energia dell'Europarlamento, a margine del voto con cui la plenaria di Strasburgo ha adottato la Relazione sulle politiche dell'energia e del clima all'orizzonte 2030.

"Personalmente ho sempre difeso, anche in fase emendativa - aggiunge De Angelis -, i 3 target vincolanti: riduzione delle emissioni di gas a effetto serra, energie rinnovabili e efficienza energetica. Ritengo, infatti, che soltanto attraverso la definizione di obiettivi vincolanti al 2030 sarà garantita la stabilità necessaria per favorire gli investimenti di cui abbiamo bisogno".

"In questa fase così delicata, è fondamentale ridurre gli elevati costi dell´energia, che hanno ricadute enormi per le nostre industrie e per i cittadini. Per farlo bisogna puntare decisi anche sull´efficienza energetica, che a mio modo di vedere è la strada migliore per ridurre le emissioni, favorire le nuove tecnologie e trasformare le economie affinché siano più verdi".

"L´importazione di petrolio e gas costa all´Unione europea più di 500 miliardi di euro, è arrivato il momento di cambiare rotta. Bisogna fare presto e impiegare quelle risorse per l´economia e per l’occupazione, a cominciare dall’economia verde”, conclude.

Categorie: PD gruppi

GAY, BARRACCIU (PD), "IMPEGNO EUROPEO CONTRO OMOFOBIA NECESSARIO E URGENTE"

PD eu - Mar, 04/02/2014 - 01:00

 "I dati pubblicati nel 2013 dall'Agenzia per i diritti fondamentali non lasciano dubbi: un impegno europeo contro l'omofobia e in favore dei diritti di gay, lesbiche, transgender, transessuali e bissessuali è un dovere, necessario e urgente. E l'Ue, a dispetto di quanto si è detto e sentito in questi giorni, ne ha competenza. Negli ultimi mesi troppi ragazzi si sono suicidati, non potendo sopportare il peso della discriminazione che subivano a scuola o della non accettazione che ricevevano in famiglia".

E' quanto affermato dall'europarlamentare del Pd, Francesca Barracciu, intervenuta in Aula a Strasburgo a proposito sul rapporto per una 'Roadmap europea contro l'omofobia e la discriminazione sessuale', approvato dagli eurodeputati a larga maggioranza.

"Negli ultimi giorni molti di noi sono stati invitati, attraverso una pressante campagna e-mail, a respingere questa relazione - ha fatto sapere Barracciu -. Sorprende vedere come mobilitazioni condotte da lobby e associazioni di chiara matrice ultraconservatrice non abbiano alcuna consapevolezza, o peggio siano indifferenti, verso la forte recrudescenza di fenomeni di omofobia e discriminazione basati sull'orientamento sessuale e sull'identità di genere in tutta Europa".

"Bisogna coinvolgere le istituzioni scolastiche, le reti associative, le realtà sociali e del mondo del lavoro, attraverso una tabella di marcia stringente e con impegni chiari e precisi, che la Commissione europea deve sviluppare nel più breve tempo possibile", ha concluso.

Categorie: PD gruppi

NAPOLITANO: SASSOLI (PD), "IN SUO DISCORSO A PE CHIAVE PER IL RILANCIO DELL'EUROPA"

PD eu - Mar, 04/02/2014 - 01:00

 "Al Presidente della Repubblica Napolitano è stata riservata un'accoglienza da parte del Parlamento europeo straordinaria, con una cerimonia d'onore mai tributata a nessun Capo di Stato e con una calorosa standing ovation da parte degli eurodeputati di 28 Paesi. In tutto questo, la sceneggiata di sei clown leghisti è stata la patetica e triste esibizione di chi è continuamente alla ricerca di un circo".

E' quanto afferma il presidente degli europarlamentari del Pd, David Sassoli.

"Con la sua autorevolezza, il presidente Napolitano ha indicato nel suo discorso al Parlamento europeo i passaggi per un rilancio dell'Europa, a partire dalla necessità del superamento dell'austerità fine a se stessa".

"Significativo anche il richiamo di Napolitano all'importanza che rivestiranno le prossime elezioni europee, un appuntamento decisivo per il rilancio di un rapporto fecondo con i cittadini e per la costruzione di un'Europa più democratica".

Categorie: PD gruppi

UE: SASSOLI (PD), “VERSO UN TRASPORTO AEREO PIU’ SICURO E SOSTENIBILE”

PD eu - Gio, 30/01/2014 - 01:00

 “Grazie al voto di oggi al Parlamento europeo abbiamo raggiunto l'obiettivo che ci eravamo prefissati di rafforzare il ruolo dell'Agenzia dell'Unione europea per la sicurezza e l'aviazione indipendente, per farne l'interlocutore unico delle principali sigle dell'aviazione mondiale”.

 

Lo dichiara David Sassoli,  presidente della delegazione del Pd al Parlamento europeo e relatore del rapporto sull’Agenzia nell’ambito del pacchetto sul ‘cielo unico europeo’, dopo l'esito positivo in Commissione Trasporti con 28 voti favorevoli e solamente uno contrario.
 
“Il voto di oggi - prosegue Sassoli - attribuisce nuovi poteri e competenze all'Agenzia, rendendola  molto più efficiente, sul modello della Federal Aviation Administration (FAA) americana”.
“Il pacchetto sul cielo unico europeo é un grande risultato per l'Unione europea, sia in termini di riduzione dei costi che di diminuzione dell'inquinamento, aumento della sicurezza e tutele per i passeggeri”.
“Adesso – conclude - il testo andrà in aula a Strasburgo nella sessione plenaria di marzo, dove spero verrà confermato il grande lavoro fin qui svolto”.

Categorie: PD gruppi

UE/PESCA: MILANA (PD), “DA NUOVE REGOLE STRUMENTI E RISORSE PER FAR RIPARTIRE IL SETTORE”

PD eu - Gio, 30/01/2014 - 01:00

  

“Con l’importante accordo sul Feamp (Fondo europeo per le attività marittime e della pesca) si avvia a conclusione il difficile percorso della riforma per la politica comune europea della pesca. Le nuove regole, approvate con l’accordo sul Fondo europeo per gli affari marittimi e pesca, forniscono finalmente strumenti efficaci. Il Feamp rappresenterà, infatti, le gambe sulle quali far marciare la pesca secondo un accordo che, pur se definito a fatica, è comunque coerente con la Politica Comune della Pesca (PCP)”. 

Lo afferma Guido Milana, eurodeputato del Pd e vicepresidente della commissione Pesca del Parlamento europeo.

Oltre a mantenere la disponibilità delle risorse, importanti risultano le novità introdotte: “Con il Fermo Definitivo - prosegue Milana - sarà possibile, fino al 2017, continuare la demolizione delle imbarcazioni eccedenti il limite della capacità di pesca. E’ previsto, in determinati periodi o in aree specifiche, il Fermo Temporaneo per permettere il riequilibrio degli ecosistemi, la conservazione delle biodiversità ed il ripopolamento degli stock ittici”.  

Novità anche per ciò che riguarda il rinnovo del parco motori: per le imbarcazioni fino a 12 metri è possibile senza alcuna diminuzione di potenza che deve essere dell'ordine del 20% per le imbarcazioni tra i 12 ed i 18 e del 30% per quelle tra i 18 ed i 24 metri.

"Un punto importante per indurre un ricambio generazionale - sottolinea Milana - è rappresentato dal provvedimento che consente ad un giovane di 30 anni di essere assunto da un pescatore di 50 anni con contratto di tirocinio pagato per due anni. Una misura che prevede fondi fino a 40.000 euro a pescatore, con l'obiettivo di apprendere tecniche di pesca sostenibile. Un giovane potrà inoltre comprare un'imbarcazione usata ed avviare la sua attività di pescatore, senza aumentare la capacità complessiva di pesca”. 

Sarà creato un fondo di mutualizzazione con la partecipazione del Feamp che prevede, tra l’altro, l’indennizzo per gli incidenti in mare, sia per le imbarcazioni che per le persone fisiche.  

“Ora - conclude  l’europarlamentare - tocca agli Stati Membri fare la loro parte. L’auspicio è che il Ministero per le Politiche Agricole e la Pesca metta mano velocemente al piano nazionale e attivi queste risorse”.

Categorie: PD gruppi

CIALENTE; COZZOLINO (PD), BENE RITIRO DIMISSIONI. ORA SI ACCELERI LA RICOSTRUZIONE

PD eu - Mer, 22/01/2014 - 01:00

 “Ha fatto bene il sindaco dell’Aquila Massimo Cialente a ritirare le dimissioni presentate lo scorso 11 gennaio. L’affetto e la stima dimostrata in questi giorni a Cialente da tanti cittadini ha contribuito a questa che è la decisione più giusta, in primo luogo nell’interesse della città”, afferma il vice capodelegazione del Pd al Parlamento europeo Andrea Cozzolino.

“Far diventare definitive le dimissioni – prosegue - avrebbe, infatti, aumentato le difficoltà e i problemi che il capoluogo aquilano e tutta l’area del Cratere stanno attraversando. Ora tutti insieme dobbiamo sostenere lo sforzo e l’impegno per il nuovo inizio dell’Aquila e fare in modo che la ricostruzione post sisma possa andare avanti in maniera più rapida ed efficiente possibile. Dal canto nostro, dal Parlamento europeo, lavoreremo per allentare i vincoli del Patto di Stabilità e fare in modo che le assurde regole dell’austerità non strozzino i sistemi territoriali già ingrossa difficoltà, come l’Aquila in questo momento. In particolare, stiamo lavorando per fare in modo che il calcolo degli investimenti in conto capitale di una annualità venga spalmato su più anni così da dare più respiro e maggiori capacità di investimenti agli enti locali del Cratere”, conclude Cozzolino.

Categorie: PD gruppi

INDUSTRIA: TOIA (PD), "RINASCIMENTO UE PASSA PER AZIONI DECISE, IMMEDIATE E COORDINATE”

PD eu - Mer, 22/01/2014 - 01:00

 "Noi abbiamo l'obiettivo di porre l'industria e il manifatturiero al centro della politica dell'Unione Europea e la proposta di oggi della Commissione Europea è un passo avanti verso questo obiettivo" Lo afferma Patrizia Toia (PD), Vicepresidente della Commissione Industria, Energia e Ricerca al Parlamento Europeo.

“Da tempo – prosegue Toia - chiediamo che l'Europa riconosca la centralità della politica industriale tra le politiche comunitarie dell'energia, della ricerca, dello sviluppo e del commercio internazionale per tornare a crescere e per creare lavoro per i giovani e i meno giovani. L'obiettivo del 20% del PIL dedicato al manifatturiero è ancora lontano (la media europea è al 15,1%): chiedo perciò di passare ai fatti con la realizzazione immediata di tutte le azioni elencate nella Comunicazione pubblicata oggi. Ritengo anche essenziale realizzare una cabina di regia che veda fattivamente implicate tutte le istituzioni, dal livello regionale a quello comunitario per mettere insieme tutti gli sforzi oggi troppo frammentati”.

“Il Parlamento Europeo e la Commissione Europea spingono da tempo per un coordinamento che produca una vera rinascita di tutti i settori industriali in senso innovativo: mi auguro il Consiglio di marzo 2014 dedicato interamente alla politica industriale sia veramente positivo e – conclude - che tutti i governi sanciscano un impegno comune per le imprese e per i lavoratori”.

Categorie: PD gruppi

CONCESSIONI: PANZERI (PD), “VOTO INSERISCE IMPORTANTI CLAUSOLE SOCIALI E AMBIENTALI”

PD eu - Mer, 15/01/2014 - 01:00

 “Abbiamo lavorato per evitare che questa direttiva sulle concessioni potesse diventare uno strumento che spingesse verso privatizzazioni o esternalizzazioni forzate”. Lo ha detto Antonio Panzeri, europarlamentare del Pd, intervenendo ieri durante il dibattito in plenaria al Parlamento europeo.  

“Un testo – ha aggiunto Panzeri - che permetterà di garantire la certezza giuridica, la trasparenza ed evitare possibili forme di abusi. La nuova disciplina permetterà di garantire un effettivo accesso al mercato di tutti gli operatori economici e soprattutto delle PMI”.

“Con questo nuovo strumento – ha sottolineato Panzeri - si inseriscono importanti clausole in materia sociale, ambientale e di subappalto. Gli operatori economici cui è attribuita una concessione dovranno rispettare tutti gli obblighi sociali e ambientali previsti dalla normativa europea, nazionale e dalla contrattazione collettiva”.

“Infine, un aspetto da non sottovalutare riguarda la cosiddetta protezione dei Servizi di Interesse Economico e Generale. Si tratta di servizi che, per loro natura, giocano un ruolo fondamentale nella promozione della coesione sociale e territoriale. Le autorità nazionali continuano a rimanere libere di definire tali servizi e come questi debbano essere organizzati e finanziati. In questo contesto un successo è stato l'esclusione dal campo di applicazione del settore idrico. L'acqua, bene fondamentale, è spesso sottoposta a regimi specifici che richiedo considerazioni particolari.  Si tratta di progressi importanti e fondamentali se vogliamo avere un mercato unico europeo che sia equilibrato e rispettoso dei diritti e dei doveri di tutti.”. 

Categorie: PD gruppi


 L'Italia di domani 

 le proposte del partito democratico 

L'indice delle pagine sul sito PD  -  Visualizza online la brochure

"L'Italia di domani" era anche il tema della Festa Democratica nazionale tenuta a Pesaro. Puoi rivedere l'intervento conclusivo di Bersani su Youdem.tv o leggere il testo integrale sul sito nazionale.

Condividi contenuti